Al ristorante pasta senza glutine e altri sapori

Tutto quello che devi sapere per mangiare gluten free fuori casa

Alla passione per la pasta non si resiste, nemmeno quando la celiachia entra nella tua vita e scombussola tutte le tue abitudini alimentari. All’improvviso si eliminano tutti i cibi vietati dalla dispensa, dal pane alla pasta e tutte quelle sfiziosità dolci e salate che piacciono tanto e s’impara a fare la spesa di prodotti senza glutine. Non solo, si prende la mano con farine e impasti fatti in casa e appena ci si è abituati almeno un po’ alla nuova dieta, si osa anche al ristorante, dove fino a che non ci mangi almeno una volta, non sai mai se hanno qualcosa di buono anche pe te. Eppure, i ristoranti per celiaci sono in aumento e soddisfare quella voglia irrefrenabile di pasta (e non solo) non è più un problema. Anzi, a Torino come in tante altre città italiane, è facile trovare menù senza glutine per sbizzarrirsi in assaggi e cene gourmet. Per cominciare devi saperne di più sul gluten free e sul ristorante dove mangiare, fa venir voglia di tornare.

Cena al ristorante sì, ma senza glutine

Possiamo parlare di pasta senza glutine e di menù gluten free, ma che cosa è il glutine e dove si trova?

Un po’ di teoria

Si tratta un complesso proteico che si trova nel frumento, quindi nella farina di grano duro, tenero, integrale e, anche, nei cereali, come orzo, farro, segale, kamut e alcuni tipi di avena. Per questo chi è celiaco deve evitare tutti gli alimenti che lo contengono e seguire una dieta bilanciata che comprenda sia alimenti come riso, mais, quinoa e grano saraceno, che frutta e verdura di stagione. Sono ammessi pasta, pane e prodotti da forno rigorosamente gluten free.

Senza glutine e con gusto

L’Associazione Italiana Celiachia (AIC) ha attivato il progetto Alimentazione Fuori Casa, creando così una rete di locali che soddisfano appieno le esigenze alimentari dei celiaci. Si tratta di ristoranti, pizzerie, bar e di moltissime altre tipologie di esercizi dove lo staff viene formato su tutto quello che riguarda la celiachia e sul servizio da offrire, affinché il piacere della tavola sia un’esperienza di gusto per tutti. Questo significa servire prodotti gluten free e azzerare il rischio di contaminazione, evitando qualsiasi tipo di contatto con gli alimenti che contengono glutine. Lo sanno bene i ristoranti certificati AIC, come Past-à-Porter nel quartiere San Salvario a Torino, dove i piatti senza glutine sono preparati con grande attenzione e la voglia di stupire, portando in tavola solo il meglio. Infatti, la ristorazione promossa da AIC è proprio quella che cura la scelta delle materie prime e tutte le fasi di lavorazione, quali trasporto, stoccaggio, pulizia, preparazione in cucina e servizio in sala.

Pasta gluten free

I prodotti senza glutine sono approvati dall’AIC e contrassegnati dalla spiga barrata presente sulle confezioni. Uno dei più importanti è la pasta, fondamentale per una dieta sana ed equilibrata. Di pasta secca senza glutine ce ne sono di tante varietà, di farine diverse (di riso, mais, legumi, ecc.) e ingredienti tutti naturali. Per esempio, i fusilli e le penne rigate sono due formati che possono essere realizzati con farina di riso e una parte di farina di mais. La loro qualità la noti da quanto mantengono la cottura al dente, caratteristica che permette di abbinarli entrambi a molti condimenti.

Past-à-Porter, il ristorante gluten free a Torino dove la pasta è protagonista

Entrando al civico 15 di via Belfiore a Torino, l’occhio cade subito sui piatti in tavola, che invogliano, tutti, a farsi assaggiare. Qui l’atmosfera è di quelle calde e famigliari, proprio come quella che si respira nella cucina della mamma, dove i più piccoli fanno a gara per ricevere per primi il loro piatto di pasta.

Da Past-à-Porter si comincia presto, alle 17, con un piacevole sottofondo musicale, aperitivi e apericena sfiziosi a base di tapas, da gustare dentro o nel dehor all’aperto. Mentre aumenta l’acquolina in bocca, si comincia a sentire quel profumo di buono che dalla cucina si spinge fuori, accompagnando i migliori piatti della Stagione Past-à-porter, oltre che antipasti e la specialità della casa, la pasta.

Cosa bolle in pentola

Se sei celiaco o segui una dieta senza glutine, con il servizio gluten free potrai goderti la tua serata in coppia, in famiglia o con amici, mangiando quello che puoi e vuoi senza rinunce.

Una chicca di Past-à-Porter è il format. Infatti, nel nostro ristorante, è il cliente che decide come comporre il piatto di pasta, scegliendo il formato che preferisce e il condimento, anche senza glutine, da abbinare. Comincia guardando il menù e ricorda che i piatti senza glutine sono indicati con il simbolo della spiga barrata.

Ecco i 9 formati di pasta proposti:

  • fusilli senza glutine;

  • penne senza glutine.

  • tagliolini;

  • orecchiette;

  • rigatoni di Gragnano;

  • trofiette;

  • spaghetti alla Chitarra;

  • rigatoni di Kamut;

  • tagliolini Integrali.

Con quale sugo vuoi condire?

Abbina il tuo condimento preferito (sono tutti gluten free) e prova anche gli altri una cena dopo l’altra. Per esempio, puoi ordinare fusilli o penne senza glutine e scegliere tra i sughi più leggeri, come pomodoro e basilico o ortolana, oppure optare per il tradizionale ragù della nonna. Invece, per gli amanti dei sapori più decisi, sono irresistibili ‘A Gricia’ con guanciale e pecorino, l’amatriciana, cacio e pepe e la carbonara.

Hai voglia di qualcosa di buono?

Pasta e basta? No, da Past-à-Porter a Torino San Salvario lo chef propone una selezione di antipasti, primi piatti e specialità gluten free freschi di stagione. Il menù è anche senza glutine, sia se mangi al ristorante, sia se ordini d’asporto o con il servizio delivery di UBER EATS a domicilio. Imperdibile!

Prenota ora il tuo past(o) a tavola!